A New York il film su Bergdorf Goodman con Giorgio Armani, Dolce & Gabanna, Marc Jacobs, Karl Lagerfeld, Susan Lucci, Catherine Malandrino…

“FASHION SULLA 5th AVENUE” 

(Scatter My Ashes at Bergdorf’s)

Anteprima a New York del film su uno dei simboli del mondo moda a Manhattan al cinema dal 24 Febbraio in occasione della chiusura della Settimana della Moda

Il film di Matthew Miele su Bergdorf Goodman, mitico grande magazzino della moda a Manhattan, si avvale di interviste, tra gli altri, a Giorgio ArmaniCandice BergenManolo BlahnikDolce & GabannaMarc JacobsNaeem KhanMichael KorsKarl Lagerfeld,Lauren Bush LaurenSusan LucciChristian LouboutinCatherine MalandrinoGilles MendelIsaac MizrahiAshley e Mary-Kate OlsenThakoon PanichgulJoan Rivers e Jason Wu.
In sala anche a Milano, Torino, Genova e Firenze…, il film è distribuito da Feltrinelli Real Cinema, anche in cofanetto dvd+libro nelle librerie.
“Bergdorf Goodman” è il più leggendario dei grandi magazzini d’America, 754 Fifth Avenue; a Manhattan è un’istituzione, unica nel suo genere, dove, durante il secolo scorso, la moda si è fatta arte moderna. Oltre le magiche scenografie delle vetrine del “Bergdorf Goodman” si cela un mondo molto reale, dove ricchi e famosi esercitano il loro potere e la loro eccentricità e dove giovani stilisti di talento vedono i loro sogni diventare realtà o perdersi nell’oblio e dove, inoltre, soldi e ambizione si mescolano con radicali concezioni della bellezza e stili provocatori. Ora, per la prima volta, il pubblico ha l’occasione di gettare uno sguardo dentro questo mondo, grazie a Fashion sulla 5th Avenue di Matthew Miele, il film-documentario che esplora la storia, i meccanismi profondi e i segreti di questo magazzino, partendo dalla sua nascita come modesta bottega sartoriale per signore, fino a diventare il riflesso della cultura contemporanea.
Le leggende, le feste, le vetrine, le donne, i compratori e i clienti prendono nuovamente vita in questo ritratto di un regno dove creatività e commercio entrano in simbiosi. La storia del Bergdorf Goodman, una storia lunga 111 anni, fa da eco a quella degli Stati Uniti. Miele ne ricostruisce le vicende partendo dagli albori, quando era il negozio di un immigrato, per arrivare al suo ruolo nella dolce vita americana degli anni 50 e 60 e a quello odierno e vitale di mecenate per giovani prodigi del design alimentando così un’ossessione per la moda su scala mondiale.

Fashion sulla 5th Avenue racconta la vita del magazzino dopo l’orario di chiusura, presentando le persone e le celebrità che lo fanno funzionare con la precisione di un orologio – dalla fashion director Linda Fargo, custode del cancello del Bergdorf, dotata del potere di consacrare o distruggere le carriere di giovani stilisti; al vetrinista David Hoey capace di trasformare le scenografie natalizie in opere degne di un museo d’arte; alla personal shopper Betty Halbreich, che dispensa generosamente consigli a star del grande schermo, politici e celebri fashionisti provenienti da ogni angolo del globo.
Fashion sulla

5th Avenue uscirà il 24 febbraio, in chiusura della Settimana della Moda, a Milano (Apollo SpazioCinema), Torino (cinema Centrale), Genova (cinema America) e Firenze (cinema Fulgor).
«Che le mie ceneri siano sparse per il Bergdorf»

(da una vignetta del New Yorker firmata da Victoria Roberts)

Ufficio Stampa Feltrinelli Real Cinema
gabriele.barcaro@gmail.com
Gabriele Barcaro

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>