Il Mugam e i suoni del Mediterraneo a Baku

concerto. stefano

Baku-Il Mugam e i suoni del Mediterraneo si sono incontrati a Baku, il 29 Novembre scorso, grazie al concerto Mugam Meets with Mediterranean Sounds, presso il prestigioso International Mugam Center, tempio della musica e della cultura Mugam dell’Azerbaigian. Un ambizioso progetto musicale di unità nella diversità che ha visto, per la prima volta, la partecipazione di due ensemble provenienti dall’Italia e dall’Azerbaigian: il Tama Trio, composto da Nando Citarella (voce e percussioni a cornice), Gabriella Aiello (Voce) e Mauro Palmas (mandola e liuto cantabile)  e un  ensemble di musica mugam composto da nomi altisonanti della musica tradizionale azerbaigiana, quali i cantanti Kyamili Babayeva e Sarhan Buniyatzade, Fikret Verdiyev (al Tar), Rafael Aliyev (al kamancha), Khanlar Jafarov (alla fisarmonica) ed Elshan Gasimov (alle percussioni nagara). Un concerto-dialogo tra 2 culture, quella italiana e quella azerbaigiana, così diverse e così unite dai loro suoni e colori più tradizionali e popolari. L’adattamento musicale e la direzione artistica sono state curate, in sinergia, da personalità del mondo della musica dei 2 Paesi, quali Stefano Muscaritolo (compositore italiano e responsabile degli affari culturali dell’associazione Azerbaigian-Italia), Kamala Ali-Zade (compositrice azerbaigiana), Catia Castagna (coordinatrice del Tama Trio) e Fikret Verdiyev (celebre musicista mugam azerbaigiano). La musica, ancora una volta, ha contribuito a riunire spettatori provenienti da diversi Paesi, compreso italiani residenti a Baku, studenti universitari, rappresentanze di ambasciate, che hanno gioito anche per i tanti momenti di teatralità, grazie al grande interprete partenopeo Nando Citarella, ai virtuosismi strumentali di entrambi i gruppi, ispirati  anche dalla magia dell’improvvisazione, entusiasmando il pubblico in un crescendo senza sosta, per tutta la durata del concerto. L’emozione in sala è salita alle stelle, scaldando gli animi e reclamando il “bis” dopo l’esplosiva chiusura del concerto sui frenetici ritmi di una pizzica interpretata dai  2 gruppi riusniti e, infine, Nando Citarella si è offerto il piacere di cantare anche alcuni versi in lingua azerbaigiana accompagnato dai musicisti mugam. Un memorabile evento, organizzato dall’Associazione Azerbaigian-Italia e Ambasciata Italiana a Baku, con il supporto dell’International Mugam Center.

 

 

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>