Presto pannelli solari giorno e notte

pannelli solari.di.notteSteven Novack, dell’Idaho National Laboratory del Dipartimento Americano dell’Energia, ha creato un nuovo sistema di pannelli solari di natura vegetale, con celle al carbonio, perché passano funzionare anche di notte, in assenza di sole. Steven Novack ha pensato a un sistema di microantenne della lunghezza d’onda dei raggi infrarossi e i test gli hanno provato una efficienza molto superiore a quella dei costosi pannelli fotovoltaici attuali con celle al silicio. Le microantenne di nano-tubuli al carbonio sono in grado di assorbire i raggi infrarossi in un ampio ventaglio angolare, generando una corrente alternata, ma a una frequenza troppo alta per essere utilizzata. Intanto, Aimin Song, ingegnere nano-elettronico dell’Università di Manchestere e Garret Moddel, dell’Università del Colorado, a Boulder, dove ha approfondito i suoi studi anche la giovane ingegnere romana, Angela Cassese, stanno sperimentando, indipendentemente, il sistema di risolvere questo problema e arrivare a trasformare la corrente alternata in corrente continua. Si punta, quindi, a creare un diodo in grado di utilizzare alte frequenze ottiche. L’obbiettivo sarebbe realizzare un pannello multistrato che, oltre a essere di natura vegetale e molto economico, potrà funzionare a differenti frequenze e assorbire sia la luce solare diurna, sia i raggi infrarossi, assorbiti dal terreno ed emessi di notte, oltre agli infrarossi rispediti a terra dalle nuvole. Fiduciosi che in un imminente futuro questi scienziati, con spirito di ri-creazione, anche nel senso del godimento dell’anima, riescano a creare pannelli solari alla portata di tutti, funzionanti giorno e notte e in grado d’ illuminare anche i pensieri e le azioni dei 400 milioni d’individui che ancora oggi su questo pianeta vivono al buio.

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>