Svelato il segreto della cupola del Pantheon

 

Roma – Oggi 21 aprile, giorno della fondazione di Roma, un fascio di raggi di Sole dall’oculo della cupola del Pantheon colpisce l’ingresso. Immaginiamo quale impressione poteva suscitare negli spettatori la visione dell’imperatore Augusto che, nel momento esatto di varcare la soglia del Pantheon, veniva illuminato dai raggi del sole come da un riflettore di scena. Si rinnova così la percezione dell’imperatore Ottaviano Augusto, del suo sentirsi novello Romolo pronto a rifondare Roma. Fluendo dall’oculo, oggi come allora, il fascio luminoso del tempio, scandisce il passare delle stagioni. Si ripercorre così il programma politico di Augusto: restituire la sua figura come nuovo fondatore della città, nel segno della pace in un autentico teatro solare. Lo spettacolare fenomeno, come quando il 21 aprile di ogni anno, Auguto, a mezzogiorno, varcava la soglia del tempio, si è ripresentato alle ore 13  per via dell’ora legale. La moltitudine di gente, accorsa per godere dello spettacolo, ha ignorato la voce che al microfono invitava a uscire dal Pantheon che chiudeva, incurante dell’evento, proprio alle ore 13 in punto.

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>