Il pittore Ennio Calabria viaggia verso il tempo dell’essere

Roma – Sum ergo cogito è il pensiero dell’artista pittorico Ennio Calabria che ha capovolto la nota espressione di Descartes. Calabria, uno dei più grandi artisti italiani del nostro tempo, ha inaugurato la sua mostra antologica a Roma, presso il Museo Palazzo Cipolla, nel cuore della città eterna. Promossa dal Prof. Emanuele Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro Internazionale e curata da Gabriele Simoncini, l’esposizione che rappresenta una potente lettura del nostro tempo, rende omaggio a questo grande artista-filosofo dalle straordinarie qualità intuitive e creative che da sempre indaga sul mutamento dell’uomo. Le sua luminosa pittura dialoga con l’interlocutore e rappresenta un fatto conoscitivo, essendo espressione della nostra vita. Una pittura che non la capisci con la ragione, ma la senti con l’intuizione, mentre sconfina oltre i limiti posti dalla ragione stessa. Onore a lui, ma anche ai suoi amici Emanuele Emanuele e Gabriele Simoncini per essere entrati in perfetta sintonia con la filosofia di questo nostro prezioso artista. Non ci resta che dialogare con le sue opere e augurarci di esserne accompagnati ancora a lungo in viaggio verso il tempo dell’essere.

Nella foto: Ennio Calabria con la giornalista Lucia Di Spirito

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>